I fiori si regalano da che mondo è mondo

regalare fiori

I fiori si regalano “da che mondo è mondo”, regalare fiori è un’usanza che non passa mai di moda mai nemmeno con il cambiare delle abitudini. E’ un’usanza che accomuna tutte le età, tutti gli abitanti del mondo e tutte le culture. I fiori fanno da cornice agli eventi importanti delle nostre vite, suggellano le occasioni speciali i momenti e le persone da ricordare. I fiori sono il regalo in assoluto più fatto e più apprezzato da tutte le età e da tutti i ceti sociali.

Bellissimi nella loro perfezione, piccoli capolavori della natura, i fiori rallegrano gli animi, profumano gli ambienti, colorano le stanze, riappacificano e riequilibrano le armonie. A regalare fiori si comincia da bambini. Quanti piccoli, quasi d’istinto, raccolgono margherite nei prati e ne fanno mazzetti da regalare alle mamme? E, crescendo, questa bella abitudine viene alimentata dalle usanze, dalle abitudini e dai tanti negozi di fiori che, con composizioni degne di un artista, riescono a creare dei capolavori che arrivano al cuore. Altro valido motivo per regalare fiori è che i fiori parlano. Ogni fiore ha un suo significato, ogni colore vuole dire qualche cosa e quindi, attraverso il linguaggio universale dei fiori comune a tutto il mondo, le persone si mandano messaggi. Perché con i fiori si può dire tutto: ti amo, mi manchi, ti penso, perdonami, ti proteggerò, ti sono amica.

Con i fiori si ci può congratulare per un successo lavorativo, si possono fare auguri per un lieto evento, si possono fare promesse e si può corteggiare una persona in modo elegante e lusinghiero. Messaggi che non hanno bisogno di giri di parole, di doppi sensi o di ambigue interpretazioni: i fiori parlano chiaro e rosa rossa vuole dire amore passionale in Italia come in Spagna. E il regalo con sfiorisce con lo sfiorire del fiore, perché l’emozione che ha suscitato l’omaggio floreale resta e si ricorderà per sempre. Allora cosa di meglio che dirlo con i fiori?